Quale futuro per il friulano nei programmi RAI? Il 13 marzo importante convegno ACLiF (Assemblea Comunità Linguistica Friulana)

Quale futuro per il friulano nei programmi RAI? Il 13 marzo importante convegno ACLiF (Assemblea Comunità Linguistica Friulana)

Udine, 10 marzo 2021 – Alla fine di aprile dovrà essere rinnovata la convenzione per le trasmissioni RAI in lingua friulana. L’Assemblea della Comunità Linguistica Friulana (ACLiF), che riunisce 128 comuni della regione, ha organizzato il 13 marzo 2021 alle 10.30 un convegno allo scopo di fare un quadro delle trasmissioni radiotelevisive per le lingue minoritarie in Italia e individuare le possibilità di sviluppo della situazione specifica del friulano. Un confronto ad ampio raggio, per poter inquadrare la situazione del Friuli in un contesto nazionale, prendendo in considerazione anche le comunità slovena, tedesca, ladina, francese e sarda.

L’evento, patrocinato da RAI, Regione Friuli Venezia Giulia, ARLeF e Società Filologica Friulana, con la collaborazione del Corecom, sarà trasmesso in diretta streaming.

A fare da moderatori, il presidente di ACLiF Markus Maurmair (sindaco di Valvasone Arzene) e la consigliera Ornella Comuzzo (assessora di Tavagnacco). “La questione linguistica – spiega Maurmair – è importantissima, perché al giorno d’oggi, venute meno le questioni politiche che determinarono la nascita della Regione autonoma nel 1963, la specialità del Friuli Venezia Giulia trova il suo fondamento nella sua diversità, per la compresenza storica di comunità italiane, friulane, slovene e germaniche. E per difendere questa ricchezza, il ruolo dei mezzi radiotelevisivi è fondamentale”.

Il convegno vedrà la partecipazione di esponenti di primo piano del giornalismo e della RAI, a partire da Ferruccio Sepe, capo Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e Stefano Luppi, direttore Relazioni istituzionali della RAI. E poi Antonella Eloisa Gatta, vicepresidente del Corecom FVG, Guido Corso, direttore della sede RAI di Trieste, William Cisilino, direttore dell’Agenzia regionale per la lingua friulana, Martina Repinc, responsabile della struttura programmi in lingua slovena della RAI di Trieste, Vittorio Longati, direttore della sede RAI di Bolzano, Stefan Pescollderungg, caporedattore del Tg RAI Ladinia, Luciano Caveri, assessore regionale della Valle d’Aosta (già responsabile della struttura programmi RAI di Aosta), Francesco Angelo Siddi, presidente di Confindustria Radio Televisioni (già consigliere Corerat della Sardegna). La Regione sarà rappresentata da Pierpaolo Roberti, assessore regionale alle Autonomie locali, e da Piero Mauro Zanin, presidente del Consiglio regionale.

Per ulteriori informazioni visitare il sito  www.aclif.it

La videoconferenza potrà essere seguita in diretta su Facebook @aclifit, su Instagram Aclif e su Youtube, attraverso i siti internet www.aclif.it,  www.arlef.it,  www.filologjichefurlane.it, o direttamente dall’URL https://www.youtube.com/channel/UCixEGfu-cjORCkWfOj7LPnw.

Tag

Postato il

11 Marzo, 2021

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *